Medicina Funzionale AntiAging

La medicina funzionale si basa su meccanismi di regolazione dello stress, e stimola l’organismo a ritrovare l’equilibrio.

SQUILIBRI FUNZIONALI ED AGING 

La salute è la somma di una serie di reazioni e interazioni tra l’organismo, l’ambiente, lo stile di vita e le caratteristiche genetiche. Comunemente una persona viene definita sana o malata a seconda che presenti o meno una malattia, ma prima ancora che insorga un danno patologico ad un organo, l’organismo può andare incontro a degli squilibri che precedono il danno senza essere patologici in senso clinico. Questi sono squilibri funzionali cioè delle piccole alterazioni del funzionamento di qualche organo (es. il fegato rallenta le funzioni escretorie di tossine, l’intestino si gonfia ed si irrita per una alterazione della flora batterica ecc) che portano a manifestazioni cliniche vaghe ed aspecifiche che ne alterano lo stato di benessere.

Le principali cause sono:

– l’alimentazione scorretta,

– l’assunzione di alimenti che l’organismo non tollera,

– le tossine che si accumulano nell’organismo,

– l’alterazione della flora intestinale,

– lo stress

Accanto a questi squilibri, per una valutazione completa, bisogna anche tenere conto dei fattori di aging, cioè quei fattori in grado di rallentare poi danneggiare l’organismo come lo stress ossidativo, l’infiammazione, la glicazione, la metilazione e lo sbilanciamento ormonale. Questi non sono importanti solo nelle persone anziane, ma in tutti coloro che desiderano fare prevenzione e vivere al meglio la propria età qualunque essa sia.


Negli sportivi in particolare sono estremamente importanti per allontanare il rischio di problemi fisici dovuti all’attività fisica e per migliorare performance. Il danno che questi fattori possono provocare si può sovrapporre e spesso sommare agli squilibri funzionali (es. l’azione negativa dei radicali liberi presenti dopo un allenamento pesante si può sommare ad un fegato, rallentato funzionalmente, che elimina meno tossine).



Leave a Reply